IV° TORNEO MONDIALE DI MICROFIABE

Torna anche quest’anno il TORNEO MONDIALE DI MICROFIABE

nato dalla collaborazione tra Associazione K, Museo della Civiltà Contadina, Cascina “Il Cambonino Vecchio”

 

Lunedì, 20 Aprile 2015 – Giovedì, 24 Settembre 2015
Cremona, Museo Civico della Civiltà Contadina, Cascina “Il Cambonino Vecchio”
Viale Cambonino, 22 – Cremona

Ci siamo! E’ bandito il 4° torneo di Microfiabe.

Gli elaborati, di non più di 111 parole vanno trasmessi entro il 1 settembre 2015 al Museo Cambonino.

La premiazione è prevista per la Notte Magica di San Pacifico (24 settembre) alle ore 20.30 presso il Museo Cambonino.

Tutti, grandi e piccini, sono invitati a partecipare.

Qui
troverai tutte le microfiabe che hanno partecipato al 3* torneo mondiale del 2014.

Leggetele dalla prima all’ultima perché avremmo voluto premiarle tutte!


REGOLAMENTO

Art. 1 – Per essere ammessi al Torneo, i concorrenti devono dimostrare a fatti e parole una spiccata
attitudine al gioco e al divertimento. Sono pertanto requisiti ininfluenti sul giudizio finale: l’età, il sesso, i caratteri somatici e quant’altro si voglia.

Art. 2 – I componimenti devono pervenire alla Direttrice di Gara – Signora Anna – nella sede del Museo Civico della Civiltà Contadina, Cascina ‘Il Cambonino Vecchio’ in Viale Cambonino, 22 – 26100 Cremona, entro e non oltre le ore 24 del giorno 23 novembre 2014. Ogni partecipante dovrà consegnare una busta sigillata contenente un foglio con il/i componimento/i ed un foglio con il proprio nome, cognome, indirizzo, numero telefonico ed eventuale indirizzo di posta elettronica. Altresì i componimenti potranno essere trasmessi al seguente indirizzo di posta elettronica ‘museo.cambonino@comune.cremona.it’ rigorosamente in uno dei più comuni formati di testo (doc, odt, rtf, txt) indicando sempre il proprio nome, cognome, indirizzo, numero telefonico e, logicamente, l’indirizzo di posta elettronica, con Oggetto ‘4° Torneo Mondiale di Microfiabe’.

Art. 3 – Il testo della fiaba deve snodarsi entro un massimo di 111 parole (ivi compresi articoli, congiunzioni, pronomi, complementi, ecc.). Ne consegue che le fiabe che non si atterranno scrupolosamente a questa regola, verranno cestinate senza colpo ferire.

Art. 4 – Il formato della carta è a piacere (sbizzarritevi pure!). Siate leggibili!

Art. 5 – I partecipanti possono usare tutti gli incantesimi ed i sortilegi che ritengono indispensabili per raggiungere la meta, ovvero la parola ‘Fine’. Sono ammesse anche alleanze lungo il percorso con entità sconosciute di passaggio: elfi, fate, maghi trolls, gnomi e giganti. Occhio ai draghi: non si può mai sapere a che punto della storia si svegliano affamati!

Art.. 6 – Le migliori microfiabe verranno lette la sera di San Pacifico (24 settembre) alle ore 20.30 presso il Museo Cambonino e verranno testè premiate le prime tre classificate con fantasmagorici doni messi a disposizione da generosi mecenati

Art. 7 – La nomina dei vincitori sarà decisa da una Giuria misteriosa, riunita in seduta segreta nel Bosco Incantato, in data imprecisata. Il verdetto sarà inappellabile.

Art. 8 – I più creativi possono presentare più di una microfiaba, e comunque fino ad un massimo di tre, sempre attenendosi scrupolosamente a questo regolamento.

Art. 9 – Tutte le microfiabe pervenute saranno successivamente visualizzabili nella pagina web del Museo Civico della Civiltà Contadina ‘Il Cambonino Vecchio’ e le migliori verranno pubblicate in un opuscolo magico che uscirà come per incanto non si sa bene né come, né dove, né quando. Ma uscirà.

Art. 10 – Sono esclusi dal concorso componimenti già pubblicati o che abbiano partecipato ad altre selezioni. Sono altresì escluse dal troneo rielaborazioni di fiabe o favole di autori noti come (La Fontaine, Grimm, Collodi….)

AVVERTENZE
Attenzione: la Microfiaba non è propriamente una fiaba, né una favola, bensì una piccola composizione giocosa in cui si può inserire di tutto. Dalla poesia, alla facezia, dalla canzonatura all’assurdità, dalle intime emozioni ai sogni, ma soprattutto la propria capacità di sintesi. Non superare la dose consigliata di tre elaborati. Da non somministrare oltre le 111 parole e soprattutto alle persone prive di fantasia.

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s